Accademia del Mosto

News

By in News 0

LA BIRRA: BREVE STORIA DI UN PASSATO MILLENARIO

Che vi piaccia o meno la birra è donna! La leggenda narra, infatti, di una donna che lasciò fuori, per dimenticanza, un contenitore contenente cereali. Destino volle che proprio in quella notte si abbatté un temporale e il recipiente si riempì d’acqua, innescando così la fermentazione dei cereali che diede vita ad una sostanza liquida dolciastra. Da quel momento tra l’uomo e la birra nacque un grande amore durato millenni!

mirdgardhaus-845306_1920

Guardando alla storia, la birra risalirebbe a migliaia di anni fa. Esistono, infatti, fonti dell’Antico Egitto e della Mesopotamia che testimoniano la produzione di questa bevanda già dal V millennio a.C.. Prodotta in diverse tipologie, la caratteristica in comune era quella di essere una birra torbida e non filtrata che veniva bevuta con una cannuccia per evitare che i residui si depositassero sulle labbra. Sin dai suoi inizi fu una bevanda importante, tanto che, all’era dei Babilonesi, venne addirittura inserito nel famosissimo “Codice di Hammurabi” una legge secondo la quale chi annacquava la birra era condannato a morte. Nell’Antico Egitto la birra veniva considerata come alimento nutritivo, come medicina ed era persino utilizzata diluita per lo svezzamento. Aveva anche un significato religioso e rituale: le donne incinte, ad esempio, ricorrevano alla birra per offrire libagioni alla dea Ernenunet, che avrebbe provvisto le nutrici di abbondante latte.

beer-534391_1280

Poco più tardi la birra arrivò anche in Grecia, in cui diventò la bevanda d’eccellenza durante i giochi sportivi e le Olimpiadi. In Italia, i primi a produrre e bere tale bevanda furono gli Etruschi che in breve tempo contagiarono i Romani. Furono molti i sostenitori della birra, e tra questi il governatore della Britannia, Agricola, che nell’83 d.C. si portò tre mastro birrai da Glevum (l’odierna Gloucester) e aprì il primo “pub” della Penisola. Nella storia della birra un popolo di grande importanza fu quello Celtico che bevve fiumi di birra in Gallia, Irlanda e Britannia.

nostalgia-639495_1920

Regole sulla fabbricazione della birra vennero introdotte solo quando questa entrò nei conventi e da lì iniziò ad essere utilizzato il luppolo come aromatizzante al posto di tutte le altre varie spezie che venivano utilizzate sino a quel momento. Solo nell’anno 1000 nacque la figura moderna del mastro birraio in Germania e nell’Europa settentrionale e la birra iniziò ad essere prodotta industrialmente. Nel 1516 venne emanato l’editto sulla purezza con il quale veniva definitivamente codificata la produzione della birra: solo malto d’orzo, luppolo e acqua.

Vuoi saperne di più della storia della birra e della sua evoluzione fino ai giorni nostri? Iscriviti al nostro corso Gustabirra

Post navigation

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *